In questo mondo digitale frenetico, il repurposing dei contenuti è una necessità. Con così tante piattaforme di social media di cui occuparsi, può essere faticoso sviluppare nuovi contenuti ogni giorno.

È una vera sfida gestire contemporaneamente diverse piattaforme. A causa delle differenze tecniche e della variazione del pubblico, ciò che viene pubblicato su un canale non può essere copiato e incollato con precisione sull'altro. 

Non potete nemmeno creare contenuti separati per ogni piattaforma, perché non vi rimarrebbe tempo per dedicarvi ad altre attività. Sappiamo tutti quanto sia difficile generare idee per contenuti di qualità. Inoltre, la frequenza costante con cui i post devono essere pubblicati rende la sfida ancora più ardua.

Per risparmiare tempo e fatica, i digital marketer devono imparare a riproporre i loro contenuti. Per far fronte al blocco dello scrittore e alla scarsità di idee, è diventato essenziale trasmettere i contenuti di tendenza su un account di social media ad altri. Naturalmente, bisogna modificarli un po'!

In questa guida al content repurpose 101, vi insegneremo perché e come potete riciclare i vostri contenuti per IG e altre piattaforme di social media e aumentare i propri follower in pochissimo tempo.

Che cos'è il Content Repurposing?

contenuti dei social media che vengono riproposti

Repurposing, in parole povere, significa riutilizzare. Ma sui social media, questo termine è una soluzione per la generazione di contenuti che ha aiutato molti marketer. Permette loro di mantenere i calendari dei contenuti in modo coerente.

Significa plasmare i vostri precedenti contenuti accattivanti e creativi in nuove forme, in modo che possano essere pubblicati su numerosi canali. È la versione digitale del lavorare in modo più intelligente e non più difficile.

Sia che si tratti dei post Insta più performanti o dei white paper, sia che si tratti dei post del blog più visti o dei tweet di tendenza, potete riciclarli tutti. Ad esempio, potete prendere il vostro video di successo su Youtube e convertirlo in un Reel adatto a Instagram.

Ricordate che i contenuti riproposti sono diversi dalla promozione incrociata. Nel repurposing, si riformattano e si apportano modifiche a contenuti pubblicati in precedenza, in modo che possano essere utilizzati anche su altri canali. Nella promozione incrociata, invece, si fa riferimento al contenuto originale aggiungendo un link di una piattaforma all'altra per generare traffico.

Prima di addentrarci nei modi per ripubblicare i contenuti, discutiamo perché è essenziale e come può portare diversi vantaggi ai vostri social media.

Perché il repurposing dei contenuti è fondamentale?

  1.   La frequenza è fondamentale nei social media, perché la nuova generazione si annoia rapidamente. Per tenerli impegnati è necessario produrre contenuti freschi e il repurposing aiuta a velocizzare questo processo.
  2.   Il tempo è letteralmente denaro nell'era digitale e il repurposing aiuta a risparmiare tempo. Invece di perdere tempo a pensare a come creare costantemente contenuti, potete concentrarvi su altri obiettivi se riciclate i contenuti invece di curarli da zero.
  3.   Riduce la pressione sul team di marketing, che può eseguire meglio le strategie di contenuto se i generatori di idee si riposano. Il repurposing concede loro una pausa indispensabile
  4.     I contenuti riproposti possono essere utilizzati nei giorni di pioggia, quando il blocco dello scrittore colpisce. Quando non c'è assolutamente nulla da scrivere e il vostro cervello sembra non collaborare più, potete utilizzare vecchi contenuti in nuove forme per mantenere vivi i vostri account social.
  5.     A volte, i contenuti che funzionano bene su una piattaforma possono funzionare ancora meglio su altre piattaforme. Potete rendere virali i vostri post riproponendoli con piccole modifiche.
  6.     Con l'attuale sovraccarico di informazioni sui social media, è raro imbattersi in contenuti appiccicosi. È quindi meglio far sì che i contenuti rimangano impressi più a lungo riproponendoli.
  7.     È un modo meno costoso e meno rischioso di migliorare la SEO. I contenuti riproposti sono già stati pubblicati, quindi potete caricarli senza temere conseguenze. State solo aggiungendo altri occhi a un contenuto già ottimizzato, che porta a un maggiore coinvolgimento e a conversioni.
  8.     Le piccole imprese che non possono assumere professionisti per rovinare i loro social media possono trovare conforto nel repurposing. Poiché si destreggiano già in molti ruoli, rinnovare i contenuti precedenti sembra più facile che crearne di nuovi.
  9.     Vi permette di ampliare la portata del vostro pubblico. Con il repurposing, date ai nuovi follower o abbonati la possibilità di interagire con i vostri post più performanti. Potrebbero non aver visto l'originale e rimanere colpiti dalla strategia del vostro marchio.
  10. Poiché il repurposing ruota attorno alla messa in evidenza strategica di contenuti di alto livello, contribuisce a rafforzare la vostra immagine sui social media. Invece di proporre contenuti inutili per colmare le lacune, potete ripubblicare contenuti rinnovati e impostare un concetto di messaggistica intenzionale. 

Abbiamo raccolto i 5 modi migliori per aiutarvi a convertire i vostri post più performanti in forme diverse, in modo che possano essere pubblicati su varie app.

Quindi, senza ulteriori indugi, scopriamo come applicarli e come ottimizzare il vostro social media marketing con alcuni hack: 

5 modi per riproporre i contenuti dei social media per Instagram

uomo su computer grafico

1. Schermate

Questo è il modo più semplice per migliorare il vostro gioco sui social media e potenziare tutte le vostre piattaforme. Basta fare uno screenshot dei contenuti di tendenza e poi pubblicarli su altre app per ottenere una nuova dose di traffico. 

Ad esempio, se pensate che uno dei vostri tweet sia molto popolare, potete trasformarlo in un visual di Instagram scattando lo screenshot. Si tratta di una soluzione vantaggiosa per tutti, perché non solo i vostri follower di IG potranno godere dei vostri meme letterali, ma potrete anche promuovere il vostro canale Twitter. 

Perché non sfruttare i vostri tweet e altri contenuti privi di immagini convertendoli in immagini con un solo clic? Non c'è bisogno di modifiche fantasiose, perché gli utenti di Instagram preferiscono i riferimenti originali e lasciano centinaia di commenti, like e commenti su di essi.

2. Contenuti lunghi in caroselli

I caroselli sono la forma di contenuto più famosa su IG. Poiché su Insta non è possibile condividere blog o note di lunga durata, è possibile riproporre questi contenuti scritti sotto forma di caroselli scorrevoli.

È possibile creare caroselli in due modi:

  1. Se volete un carosello nativo per Instagram che copra tutto, riassumete i contenuti lunghi e prolissi in 2-4 diapositive con immagini. Quindi, fate in modo che la didascalia e le immagini siano sufficientemente accattivanti da indurre i vostri follower a scorrere le pagine. Ricordate che il limite massimo è di 10 diapositive.
  2. Tuttavia, se volete spingere gli utenti alla fonte e mostrare un teaser su IG, create delle slide con solo i pezzi più interessanti del contenuto esteso. Aggiungete CTA e link nella didascalia e alla fine per ottenere un facile coinvolgimento.

I caroselli sono spesso sottoutilizzati, ma crediamo che possano aiutarvi a riciclare i vostri blog evergreen come un professionista. Convertono gli articoli e i post più lunghi in pezzi facilmente digeribili. 

3. Pubblicare su storie e viceversa

A volte è utile riproporre i contenuti sulla stessa piattaforma. Se utilizzate una sola piattaforma di social media, potete comunque riciclare i contenuti e ripubblicarli in formati diversi.

Ad esempio, potete prendere i vostri post e condividerli come Storie. Oppure potete convertire le Storie in video IGTV, e così via. 

Il succo è che a volte il repurposing richiede solo di prendere i vostri maggiori successi e di pubblicarli in tutte le forme, in modo che non passino inosservati. 

4. Curatela dei post in guide Insta

Se disponete di numerosi post interessanti che si completano a vicenda, potete riproporli in una guida collettiva. Questa funzione è stata introdotta nel 2021 e ha un potenziale inesplorato. 

Dalle guide alle raccolte di consigli, potete categorizzare i vostri post più importanti e dare loro una durata illimitata trasformandoli in guide popolari.

Le guide consentono anche di condividere altri contenuti più lunghi in sequenze scorrevoli. La parte migliore è che potete condividere le guide inserendo il loro URL nel vostro feed e nelle vostre storie.

5. Ridimensionamento dei video 

Se avete un canale Youtube o dei video di marketing, potete sempre convertirli in formato IGTV o in reel ridimensionandoli. Tuttavia, anche se non si tratta di una novità, molte aziende sono ancora titubanti nell'applicarla.

Crediamo che se non riuscite a riutilizzare i video, state perdendo molto. Sono il modo più rapido per farsi notare. Basta ridimensionarli per ottenere una rapida vittoria.

Molti strumenti di editing consentono di tagliare e ridimensionare facilmente i video. Quindi, saltate il carrozzone e realizzate video IGTV-friendly, perché l'algoritmo di Instagram li ama, e anche gli utenti.  

Il prossimo

Cosa state aspettando? Preparatevi a migliorare i vostri social media massimizzando il potenziale dei vostri vecchi contenuti. 

Assicuratevi che i contenuti riproposti siano in linea con l'immagine complessiva del vostro marchio. Infine, temporizzate bene i contenuti e aggiornateli in base al vostro pubblico.

Ci auguriamo che il vostro repurposing di contenuti vada come previsto e che i vostri social media prosperino oltre ogni vostra immaginazione.